fbpx

L’Ufficio Anagrafico a Roma Est, addio definitivo a San Vittorino

La Giunta Cinque Stelle ci lavora da anni, finalmente è riuscita nella sua impresa: l’Ufficio Anagrafico aprirà a Roma Est

San Vittorino, il borgo medievale del nostro bel Municipio, aveva i locali decentrati dell’Amministrazione per l’erogazione di servizi anagrafici. L’Ufficio Anagrafico di San Vittorino serviva tutto il quadrante orientale del territorio, decisamente più comodo degli uffici di Tor Bella Monaca. Nell’estate 2017, a un anno dall’elezione di Raggi & Romanella, la Giunta decide di chiudere San Vittorino. All’epoca dei fatti, però, dicevano: ma no, non è una chiusura, è solo temporanea per fare i lavori. Ma i mesi passavano e tutto restava chiuso. Poi, la verità: sarebbe rimasto chiuso per sempre.

La novità arriva dopo altri mesi, quando si comincia a paventare l’idea di creare l’Ufficio Anagrafico decentrato nel centro commerciale di Roma Est, già dal 2018. Nel 2019, la direttiva di Giunta di marzo avvia le procedure per valutare la fattibilità dell’idea. A dicembre 2020, compaiono 50mila euro alla voce “Arredi per Anagrafico Centro Commerciale Roma Est” nel Bilancio. E qui la cosa inizia a puzzare di marcio.

“Cinque Stelle meglio di Mago Otelma – ironizza Nicola Franco, capogruppo di Fratelli d’Italia al Municipio delle Torri – vi racconto com’è andata: quando sono comparsi quei 50mila euro, la Giunta si accorge dell’anomalia, visto che erano stanziati senza gara. Decide, con una memoria di Giunta, di pubblicare allora un avviso pubblico per individuare operatori disponibili alla cessione in comodato gratuito i locali per ospitare uno sportello anagrafico. Indovinate un po’ quante domande arrivarono? Una sola. E indovinate chi? Il centro commerciale Roma Est. I Cinque Stelle vedono e prevedono, come il Mago Otelma. Anzi, meglio”.

Magia delle magie, i Cinque Stelle distruggono l’Anagrafico di San Vittorino per spostare tutto nel centro commerciale. La vittoria del consumismo è completa: qualcuno si immagina la difficoltà per raggiungere il centro commerciale di Roma Est partendo da San Vittorino o da Corcolle con i mezzi pubblici? O anche partendo da Villaggio Prenestino, Castelverde. Insomma, davvero un bel favore alla cittadinanza. E ora, presto: tutti a fare spesa di carte d’identità.

Flavio Quintilli

Flavio Quintilli

Flavio Quintilli, classe ’86. Mi interesso di politica, cronaca e musica. Credo nel valore delle idee e difendo la libertà di poterle esprimere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *