fbpx

Le grandi opere si possono fare: a Ciampino posate le travi del nuovo ponte

Il nuovo ponte collegherà il centro urbano di Ciampino con l’acqua acetosa. Un progetto ambizioso in collaborazione con RFI

posa in opera delle travi del nuovo ponte
Posa in opera delle travi del nuovo ponte

Addio al vecchio ponte di via San Paolo della Croce. Dopo la sua demolizione, questa notte sono state posate le prime travi per la realizzazione del nuovo ponte. Avrà una doppia carreggiata e garantirà quindi il doppio senso di marcia, insieme a un percorso ciclopedonale in sede propria. La consegna del ponte è prevista entro settembre 2021.

Il Sindaco Daniela Ballico è entusiasta e ha voluto presenziare personalmente alla messa in opera: “Alle 4:00 di mattina ho voluto personalmente ringraziare tutti gli straordinari uomini che stanno lavorando sul cantiere di RFI – ha commentato il Sindaco Daniela Ballico a margine della posa in opera della prima trave – Invito tutti all’inaugurazione del ponte, tra poco più di due mesi”.

Il nuovo ponte è il primo passo verso l’ambizioso obiettivo di ridisegnare il nuovo assetto viario, risolvendo la critica viabilità di via di Morena, raccordandola con via San Paolo della Croce e viale Kennedy. Questa è la dimostrazione plastica di come le grandi opere siano possibili: il resto è solo una grande scusa. Tra pochi mesi, i ciampinesi potranno finalmente aprire il loro nuovo ponte, che potrà giustamente diventare un simbolo dell’Amministrazione Ballico.

Redazione

Redazione

Questo articolo rappresenta un lavoro redazionale, costruito da più persone e condiviso da tutti gli autori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *