fbpx

Commissione Servizi Sociali, buona la prima: ecco i temi caldi

Il Segretariato Generale dà il via libera alla nuova Commissione Servizi Sociali, che si è riunita il 4 dicembre per la prima volta guidata da Antonio Muzzone

Antonio Muzzone, presidente Commissione Servizi Sociali
Antonio Muzzone, presidente Commissione Servizi Sociali

La commissione Servizi Sociali al Municipio VI è riuscita a trovare finalmente luce. Dopo un blocco di 14 giorni, finalmente il neo presidente Antonio Muzzone (M5S) ha potuto convocare la commissione più importante del nostro territorio. Muzzone mostra subito grande energia per gli obiettivi, difficili, da raggiungere, affrontati nella prima commissione da lui presieduta, venerdì 4 dicembre.

“Ricevuto il parere positivo a procedere, dopo poco più di 10 giorni lavorativi dal Segretariato Generale, che ringraziamo per la risposta positiva e celere – dichiara in una nota Muzzone – e ad aver scansato ogni dubbio sulla procedura della votazione così come avevamo votato durante la commissione dello scorso 13 novembre, nella giornata di venerdì 4 dicembre si è svolta la prima commissione Servizi Sociali e Sanità a conduzione della Presidenza Antonio Muzzone. La prima convocazione ha avuto in oggetto la programmazione dei temi più caldi ed importanti in questo momento per i nostri territori”.

Temi caldi per il Municipio VI

Ma quali sono i “temi caldi” cui fa riferimento Muzzone? In primo luogo, il nuovo regolamento per la consulta H, affrontando quindi il delicato tema della disabilità, centrale nel Municipio VI. In seconda battuta, ma non di minore importanza, la programmazione volta all’integrazione di servizi utili alla cittadinanza con i percettori del reddito di cittadinanza. “In pratica – ci spiega Muzzone – i percettori del reddito verranno impiegati per l’assolvimento di compiti come il controllo degli ingressi e delle uscite da scuola”. Un’idea eccellente che ci auguriamo troverà presto realizzazione: un’idea a costo zero per la comunità, che però potrebbe avere un immenso impatto sociale.

In terza battuta, con il Natale alle porte, Muzzone sottolinea come sia necessario aiutare i nuclei familiari più fragili: “Già prima della pandemia esistevano fragilità. Ora – continua Muzzone – noi vogliamo uscire dal sistema emergenziale in cui siamo, andando a strutturare il sistema d’aiuto e sostegno alle famiglie più fragili. In collaborazione con il Banco Alimentare del comune di Roma e con le associazioni di Protezione Civile che già nel tempo hanno collaborato, provvederemo alla distribuzione di buoni pasto e pacchi alimentari”.

“Ringrazio tutti i consiglieri – conclude Muzzone – il Presidente del Consiglio Alberto Ilaria, il presidente del Municipio Roberto Romanella e la nostra assessore Eleonora di Maulo per i complimenti ricevuti, ancor più all’ assessore alla legalità, avvocato Fulvio Romanelli che con largo anticipo ci aveva rassicurato sulla validità della prima elezione. Con determinazione e collaborazione di tutti, porteremo avanti tematiche importantissime per i nostri territori, cercando di recuperare ogni giorno perso”.

Non possiamo che fare gli auguri alla Commissione: gli obiettivi che si pone sono molto importanti e speriamo, nell’interesse di tutti, che si possano concretizzare nel più breve tempo possibile.

Flavio Quintilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *