fbpx

Trasporto disabili, manifestazione autisti senza stipendio

Lunedì 23 novembre la manifestazione che ha visto scendere in piazza gli autisti del trasporto disabili, senza stipendio da luglio per colpa dell’amministrazione

Manifestazione dei lavoratori del trasporto disabili in via Capitan Bavastro, 23 novembre 2020. Foto: Dire

Il trasporto disabili è un servizio essenziale per ogni comunità umana: se i ragazzi con disabilità non possono andare a scuola ancora penseremmo di vivere in una civiltà? Purtroppo, tale rischio è sempre più vicino. Gli autisti continuano a lavorare proprio perché conoscono l’importanza del servizio che svolgono ogni giorno. Eppure, da luglio sono senza stipendio. Ne avevamo già parlato, riportando l’origine del problema: il comune di Roma ha pagato la società sbagliata.

1.072.548 euro alla società sbagliata

Lavinia Mennuni (FdI) a sinistra, Andrea De Piamo (FdI) a destra
Lavinia Mennuni (FdI) a sinistra, Andrea De Piamo (FdI) a destra

Roma paga alla società sbagliata ben 1 milione 72mila 548 euro e la Tundo, società che offre il servizio, non ha percepito i soldi con cui pagare i suoi lavoratori. Le ragioni per cui hanno manifestato sono ora evidenti. Alla manifestazione, anche il gruppo capitolino di Fratelli d’Italia: “Stiamo parlando di un’amministrazione comunale che non vigila su un appalto suo e non si preoccupa del fatto che i lavoratori non arrivino a percepire lo stipendio – dichiara a margine della manifestazione Andrea De Priamo, capogruppo FdI in Campidoglio, assieme alla collega Lavinia Mennuni – La manifestazione nasce da denunce che non hanno avuto alcun tipo di risposta da parte dell’amministrazione capitolina”.

La CGIL in piazza con i lavoratori ha fatto sapere che il Campidoglio ha convocato la società per avviare il pagamento degli stipendi in surroga. Dopo lo sciopero di 24 ore, oggi il servizio è ripreso regolarmente, ma non siamo ancora giunti a una conclusione stabile. Infatti, “La procedura di pagamento degli stipendi in surroga ha purtroppo tempi non brevissimi – spiega Alessandro Farina, sindacalista Filt CGIL Roma e Lazio – La nostra vera speranza è che nel frattempo venga risolto il contenzioso con Roma Capitale e che la società riesca a sanare le pendenze”.

Alla manifestazione erano presenti Andrea De Priamo e Lavinia Mennuni di Fratelli d’Italia, Monica Picca capogruppo Lega al Municipio X e Monica Lozzi, presidente del Municipio VII.

Flavio Quintilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *