fbpx

La pioggia allaga Roma, Figliomeni (FdI): fondi spesi male per manutenzione caditoie

Il consigliere Figliomeni di Fratelli d’Italia richiede accesso agli atti per indagare sull’utilizzo dei fondi destinati alla manutenzione delle caditoie

Foto Rainews

Piove e Roma si allaga. Sotto Marino, Di Battista, Raggi e sciacalli vari gridavano al “sottomarino”, al “gommone”. Quando gli sciacalli sono diventati amministratori, non c’è più un latrato. Ma la pioggia resta, e l’acqua pure. Le caditoie sono ostruite, le strade si allagano; per girare Roma, serve il gommone. Sulla vicenda, vuole indagare Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e Vicepresidente dell’Assemblea Capitolina in Campidoglio.

“Le piogge di questi giorni stanno causando molteplici problematiche alla città e a suoi cittadini, tra allagamenti di strade e negozi, chiusure di metro e traffico in tilt – dichiara Figliomeni in una nota – Abbiamo presentato un accesso agli atti ed una interrogazione urgente al Sindaco e all’Assessorato all’Ambiente per conoscere lo stanziamento di fondi comunali di un milione di euro, per la manutenzione di tombini e caditoie, sbandierato nel dicembre 2019 dalla Raggi, a cui avrebbe fatto seguito anche un tavolo tecnico con Protezione Civile ed Ama che avrebbe programmato le possibili emergenze del maltempo”.

Figliomeni, in pratica, riprende lo storico delle dichiarazioni del sindaco Raggi, che il primo dicembre 2019 diceva “negli ultimi 3 mesi eseguiti più di duemila interventi”. E ancora: “Abbiamo stanziato un milione di euro per pulire tombini e caditoie”; “Risorse che verranno utilizzate per nuovi interventi che si aggiungeranno a quelli già in corso”. Insomma, Figliomeni vuole vederci chiaro. La Raggi ha investito un milione d’euro per la manutenzione delle caditoie? Bene, vediamo come. Il consigliere di Fratelli d’Italia ha presentato formale richiesta di accesso agli atti per studiare tutte le carte relative alla manutenzione di tombini e caditoie.

“Pur apprezzando l’impegno dei volontari e della Protezione Civile – continua Figliomeni – la solita inerzia della Giunta grillina ha causato gravissimi danni e purtroppo a pagarne le conseguenze sono i romani. Attendiamo risposte chiare in merito per sapere come e se sono stati utilizzati i fondi e per conoscere i provvedimenti che l’Amministrazione intende prendere, in previsione dei prossimi mesi autunnali e invernali, che potrebbero causare danni ben peggiori”.

Flavio Quintilli

Redazione

Redazione

Questo articolo rappresenta un lavoro redazionale, costruito da più persone e condiviso da tutti gli autori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *