fbpx

Borghesiana, via Realmonte come tangenziale per la Casilina. Petizione per il senso unico

La protesta dei cittadini che da dicembre hanno visto trasformarsi in “tangenziale” la stradina di casa

via realmonte

Prima del Consiglio di ieri, i cittadini di via Realmonte, di Borghesiana, sono venuti a rappresentare la problematica che vivono da dicembre. “Da quando hanno istituito il senso unico verso via di Biancavilla – spiega Giuseppe Zona – ci troviamo sotto casa il traffico della tangenziale. Non se ne può più”.

In effetti, nel video che ci hanno inviato i cittadini, si vede chiaramente che la stradina non è in grado di supportare il traffico che viene a crearsi ogni giorno. Le porte delle case affacciano subito su strada, non ci sono marciapiedi, l’asfaltatura è leggera: è la classica “strada di paese” che deve però sostenere il traffico della città. “Non riusciamo neppure a uscire di casa – commenta infatti il signor Giuseppe – Invitiamo la Commissione a fare un sopralluogo, a vedere per credere. Non penso sia un problema invertire un senso unico messo a dicembre, senza peraltro aver interpellato nessuno”.

Da dicembre via Realmonte è diventata, in pratica, la via che permette di tagliare il traffico tra via Casilina e via Borghesiana. Passando da via Mezzoiuso si arriva a via Realmonte, quindi a via Biancavilla e infine dietro la stazione Metro C Borghesiana. Sostanzialmente gli automobilisti riescono a evitare il tappo che si crea sulla confluenza tra via Borghesiana e via Casilina, sbucando direttamente su via Siculiana.

Per questo, i cittadini di via Realmonte si sono organizzati in una petizione che ha raccolto le firme dei residenti. “Non vogliamo penalizzare altre strade, con la nostra richiesta – conclude Giuseppe – Vorremmo soltanto tornare a vivere più serenamente. Senza la paura di essere investiti uscendo dal portone di casa e senza tutto lo smog causato da questo traffico”.

Flavio Quintilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *