ISVEUR Tor Vergata, casa inagibile? Dormi per strada

La storia di un marito e una moglie costretti a vivere per strada da due settimane

case isveur di tor vergata

Le case ISVEUR (Istituto per lo Sviluppo Edilizio e Urbanistico) di Tor Vergata affogano nel degrado. Realizzate nel 1977, oggi le case si presentano in uno stato senza eguali. Avevamo già parlato, del novembre scorso, della manifestazione spontanea degli inquilini, che avevano bloccato via della Tenuta di Torrenova per protestare per l’assenza dei riscaldamenti. Ma è quello che è successo a dicembre a essere paradossale.

Molte case, soprattutto ai piani alti, hanno muffa, umidità e acqua che si infiltra tra le pareti. Qual è la novità, direte voi. Purtroppo, la verità è nella triste storia di una coppia di anziani, con disabilità, che ha denunciato le condizioni della loro abitazione. Sono arrivati così i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, ed è stata certificata l’inagibilità dell’appartamento.

Per lui, albergo pagato fino a Natale scorso. Per lei, la moglie, niente albergo pagato. Per 15 giorni, questo “scherzo” è costato 400 euro. Non potendoselo più permettere, la coppia si è ritrovata costretta a dormire per strada, in macchina.

Una pessima gestione dell’aula consiliare

La denuncia arriva da Luana Di Benedetto, esponente storico del Partito Democratico locale, che nel rappresentare la problematica al Consiglio odierno si leva qualche sassolino nei confronti del suo segretario, Fabrizio Compagnone. “Ringrazio il Presidente del Municipio, che ci ha sempre tenuto la porta aperta, e ringrazio Nicola Franco, capogruppo di Fratelli d’Italia – ha detto davanti ai consiglieri – Devo ringraziare parti diverse dalle mie, perché? Perché lui – rivolgendosi animatamente a Compagnone – non risponde al telefono. Chi ti manovra che dice di non rispondermi?”

Compagnone, per decenza e rispetto, è rimasto in silenzio mentre Di Benedetto lo attaccava senza peli sulla lingua. Lei, molto vicina a Loris Scipioni, di cui abbiamo scritto a proposito della frattura in seno al PD, si è lasciata andare a uno sfogo libero. Il Presidente del Consiglio, Alberto Ilaria (M5S) ha mostrato una totale e completa incapacità nel gestire l’aula.

Le istituzioni vanno rispettate per la sacralità che impone loro la “religiosità laica” della politica. Per questo sono ammesse soltanto le discussioni tra consiglieri. La cittadina, benché abbia tutte le ragioni del mondo nel voler rappresentare un problema che è drammaticamente urgente, non doveva rivolgersi a quel modo a un consigliere. Bene ha fatto Compagnone a non alimentare la discussione. Insignificante, invece, l’azione di supervisione esercitata dal presidente Alberto Ilaria.

La Redazione

2 thoughts on “ISVEUR Tor Vergata, casa inagibile? Dormi per strada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *