Regalo di Natale della Raggi al Municipio VI: meno 48 milioni di euro al bilancio

Dopo due settimane, si è conclusa ieri la discussione del bilancio in Assemblea Capitolina. Per il nostro Municipio appena 21 milioni, contro i 69 previsti dai grillini territoriali

piazza del campidoglio

Virginia Raggi dona al Municipio VI il suo personalissimo regalo, tagliando prepotentemente i fondi che erano stati promessi al nostro territorio. Ricorderete che il 27 novembre il Municipio VI votò un bilancio previsionale con ben 69 milioni di euro. Ebbene, di tutti quei soldi, arriveranno appena 21 milioni. Davvero un bel regalo.

I consiglieri territoriali del Movimento Cinque Stelle sono stati scaricati sonoramente dal sindaco Raggi. Su Facebook, il 27 novembre, festeggiavano. Così, Laura Arnetoli (M5S) in un post: “Stiamo in fase conclusiva…. Pochi minuti ancora e avremo approvato a livello municipale il bilancio di previsione che porta su questo municipio quasi 100 MILIONI tra spesa corrente e investimenti…. È un record storico…. Avanti così e grazie a tutti per il lavoro svolto in questi tre anni”.

Un libro dei sogni

Il post di celebrazione del bilancio M5S, dal profilo di Laura Arnetoli (M5S)
Il post di celebrazione del bilancio M5S, dal profilo di Laura Arnetoli (M5S). Fonte: profilo FB.

Non puntiamo il dito sui consiglieri municipali. Loro hanno davvero lavorato. Ricordiamo bene i volti stanchi delle sedute di discussione del bilancio municipale. Davvero, sarebbe ingiusto puntare il dito su di loro. Però, una cosa è certa: “noi lo avevamo detto”.

I primi a non credere a quel bilancio erano stati i consiglieri di Fratelli d’Italia. “Il taglio dei fondi previsti per il nostro Municipio da parte del Comune – spiegano in una nota congiunta il capogruppo in Campidoglio di FdI Andrea De Priamo e i 3 consiglieri municipali di FdI, Nicola Franco, Massimo Fonti e Antonio Villino – è il segno di una bocciatura alla maggioranza che ci governa. Abbiamo toccato il punto più basso, il bilancio più scarso di fondi degli ultimi anni. Il taglio viene operato con particolare intensità sul settore sociale: una disgrazia per il Municipio VI, che ha il reddito pro capite più basso di Roma e con la maggior quantità di portatori di handicap. Un fallimento totale per le Politiche Sociali del Municipio VI. Il minimo che possano fare – conclude la nota – è presentare immediatamente le proprie dimissioni”.

La denuncia di Fratelli d’Italia

La goliardica manifestazione dei consiglieri di Fratelli d'Italia Andrea De Priamo (a sinistra) e Francesco Figliomeni (a destra) con Rachele Mussolini (Lista Civica "Con Giorgia")
La goliardica manifestazione dei consiglieri di Fratelli d’Italia Andrea De Priamo (a sinistra) e Francesco Figliomeni (a destra) con Rachele Mussolini (Lista Civica “Con Giorgia”). Fonte: profilo FB Andrea De Priamo

In totale, i fondi per il Municipio VI saranno 21 milioni 371mila e 254,44 euro. Dovevano essere 69 milioni, addirittura “quasi 100”, leggendo il post di Laura Arnetoli. Un taglio del 66-75% che è davvero un colpo al cuore per tutti.

La notizia del crollo verticale dei fondi l’aveva data nella notte scorsa il capogruppo di Fratelli d’Italia in Assemblea Capitolina, Andrea De Priamo: “Dopo due settimane di battaglia in aula, ieri notte è stato approvato il Bilancio previsionale 2020-2022 di Roma Capitale – scrive in una nota De Priamo – Fratelli d’Italia ha espresso un convinto voto contrario. Il Municipio VI, come gli altri, è stato illuso con risorse che sono state poi tolte in seconda battuta. Tagliare qui le risorse al Sociale è un’azione irresponsabile”.

Fine dei sogni, è ora di svegliarsi. Il Municipio VI è, e sarà ancora, il fanalino di coda di Roma Capitale. Messo all’angolo, illuso e sfruttato, e poi abbandonato.

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *