Essere o non essere. Il Consiglio che non c’è

Caduta del Consiglio del Municipio VI, mancato il numero legale. Le opposizioni: “M5S spaccato, dimissioni e a casa”. Ma le accuse sono rispedite al mittente: “Si facciano esame di coscienza”

12 dicembre 2019: manca il numero legale in Consiglio al Municipio VI
12 dicembre 2019: manca il numero legale in Consiglio al Municipio VI

Questa mattina è successo nuovamente, al Consiglio del Municipio VI: la maggioranza Cinque Stelle non è riuscita a mantenere il numero legale e il presidente, Alberto Ilaria, dopo più convocazioni, è stato costretto a rimandare a domattina gli ordini del giorno.

Per il capogruppo del Partito Democratico, Fabrizio Compagnone, le questioni sono due: “O qualcuno della maggioranza pensa che questo sia un doppio lavoro e non riesce a garantire la sua presenza per mandare avanti i lavori. Oppure siamo davanti a una evidente spaccatura politica. Delle due una”.

L’ipotesi di spaccatura è rispedita al mittente dalla maggioranza: “Il numero di chi rischia di non poter essere presente al Consiglio è molto, molto circoscritto – spiega una nota del Movimento Cinque Stelle – La questione è puramente casuale e legata ad impegni familiari e professionali. La verità è che manca la serenità nell’opposizione. La politica di opposizione gioca troppo a far cadere il Consiglio quando si accorge che la maggioranza è in difficoltà”.

Ma a sottolineare le difficoltà dei lavori politici del Municipio VI è Dario Nanni (Misto): “Un Municipio ormai allo sbando – scrive Nanni in una nota – Nella seduta odierna non solo il Consiglio si è chiuso per assenza dei consiglieri di maggioranza, ma mancavano anche i presidenti delle commissioni che dovevano presentare le proposte di delibera che riguardavano le loro competenze. Numero legale che è caduto diverse volte e che all’ultimo appello vedeva presenti in aula solo 6 consiglieri del movimento 5 Stelle”. E ricorda anche il reiterarsi dell’assenza delle quote rosa in Giunta.

Insomma, Consiglio caduto e convocazione a domani mattina. La maggioranza non riesce a garantire il numero legale ormai molto spesso. Può essere una casualità, come dice la nota M5S, ma che qualcosa non stia funzionando sembra palese.

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *