Nuova Ponte di Nona, aggressioni contro ragazzini

Almeno tre i casi su via Gastinelli, allarme tra i genitori e denunce alle Forze dell’Ordine. Genitori chiedono sicurezza

Nuova Ponte di Nona, via Gastinelli

Paura a Nuova Ponte di nona per due aggressioni subite il 9 dicembre da ragazzini delle medie al loro rientro a casa da scuola. Tutti e due i casi sarebbero stati registrati verso le 14:30 su via Gastinelli.

Il primo studente, rientrando a casa, ha notato la presenza di un furgone che lo seguiva. Poco dopo sarebbero poi scesi due ragazzini rom armati di coltello per chiedergli soldi e cellulare. Il ragazzino è fuggito via e i rom lo avrebbero quindi seguito fin sotto casa, per poi tornarsene indietro nascondendo i coltelli.

Tornando verso via Gastinelli, i due rom avrebbero incrociato un altro ragazzino, che avrebbe avuto meno fortuna del precedente. I due rom, armati questa volta di un bastone lungo più di mezzo metro, gli avrebbero dato un paio di calci dopo averlo minacciato con poche parole confuse.

La storia dei due ragazzini è rimbalzata da una chat all’altra dei gruppi di classe della scuola che frequentano i ragazzi. Le prime reazioni sono state allarme e rabbia per l’accaduto, e tramite chat arriva la notizia di un terzo caso, riguardante una ragazzina.

La mamma della ragazzina racconta che la figlia è stata insultata e derisa da ragazzini rom che stavano in un furgoncino su via Gastinelli. Sono quindi stati presentati denunce ed esposti alle Forze dell’Ordine, le quali vogliono capire se possa trattarsi dello stesso furgoncino visto dai primi due ragazzi aggrediti.

50mila abitanti e nessuna stazione di Carabinieri o Polizia

C’è da considerare che Nuova Ponte di Nona conta ormai oltre 15mila abitanti, e si arriva a 50mila considerando i quartieri limitrofi. Possibile che l’unica sede di sicurezza e legalità sia la SPE di via Bonifanti? Possibile che non ci sia una caserma di Carabinieri o un commissariato di Polizia? Ad oggi, per Nuova Ponte di Nona, sono competenti i Carabinieri di Settecamini o di Tor Bella Monaca, a seconda della zona. E l’unico commissariato è il Casilino.

La speranza dei cittadini che ci hanno contattato è che siano vere le voci di un nuovo commissariato nella struttura dell’ex hotel Roma Est, lo stesso che ha ospitato tempo fa centro d’accoglienza.

Chiara Del Guerra

Commenti su “Nuova Ponte di Nona, aggressioni contro ragazzini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *