Tor Bella Monaca, cuccioli impauriti e abbandonati dentro una scatola

A denunciare l’episodio Valter Mastrangeli, capogruppo Lista Marchini del Municipio VI, che è subito accorso sul posto a portare acqua e cibo agli animali: “A volte l’uomo sa essere molto crudele”

Ieri mattina alle 9, 14 settembre, nel parco a Tor Bella Monaca, un gruppo di volontari ha trovato dei cuccioli abbandonati in uno scatolone. Gli occhietti teneri e impauriti dei cagnolini, tre femmine e un maschio, fanno capolino da dentro il cartone, in attesa di quelle attenzioni che il vecchio proprietario, vigliaccamente, non darà loro mai più.

“Passavo di lì e quando mi hanno visto mi hanno subito chiesto aiuto – spiega Mastrangeli, capogruppo Lista Marchini – E mi sono subito prestato per dare soccorso. Purtroppo non ho potuto fare granché, soltanto sollecitare i vigili e andare a prendere acqua e scatolette di cibo per nutrirli”.

I cagnolini sono cuccioli non più piccolini, “Sembrano avere già 3 o 4 mesi. Il rischio è che ora il canile possa essere un ergastolo a vita per delle creature innocenti”. La salute dei piccoli non era critica, anzi: “Erano ben messi, il pelo non era sporco, un abbandono che non si capisce – continua Mastrangeli, da sempre e notoriamente attento alle tematiche della tutela degli animali – Per fortuna, oltre ai delinquenti che ci ritroviamo, c’è anche tanta brava gente pronta ad aiutare. Attorno a noi si sono avvicinate altre persone e ci siamo dati il cambio in attesa dell’arrivo dei vigili, per non lasciare mai soli questi cuccioli”.

Per prendere i cani, i vigili ricevono comunicazione via pec, i quali attendono poi il nulla osta dell’Asl territoriale del canile e, infine, arrivano sul posto a recuperarli. Tempi di attesa lunghissimi: alle 9 i cuccioli vengono trovati nella scatola, alle 15 arrivano i vigili, nel rispetto di tempi burocratici tutto all’italiana.

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *