L’arte cinese di Congyue Luo ha fatto breccia a Roma. Grande successo alla Galleria Pietrosanti

L’inaugurazione della mostra degli acquerelli di Congyue Luo di venerdì 11 maggio, presso la Galleria d’Arte Pietrosanti, ha riscosso grande apprezzamento da parte del pubblico

Il Maestro Luo (a destra), intervistato da Arte24

Lo avevamo anticipato che la mostra di Congyue Luo, acquerellista cinese ormai a Roma da oltre 30 anni, presso la Galleria d’Arte Pietrosanti, era un evento da non perdere. I 20 acquerelli di Luo, esposti nella GdA Pietrosanti in via Plauto, 30 (zona Borgo Pio in Roma), hanno catturato l’attenzione di oltre 150 ospiti, tra cui artisti, giornalisti e amanti dell’arte. Come se non bastasse, l’esposizione, curata dalla storica dell’arte Silvia Mattina, è stata piacevolmente intrattenuta dalle note profumate della selezione dei vini di Casale del Giglio.

Con l’esposizione “Cina, Riflessi e Visioni”, il Maestro Luo ha avvicinato il lontano Oriente grazie al sapiente uso dei colori, sia della tradizione cinese che di quelli europei, facendoci sentire più vicini al misticismo di quelle terre così lontane. Così, tra un sorso di vino e gli scorci lacustri e rurali offerti dal Maestro, la serata è stata a dir poco emozionante. Congyue Luo ha saputo restituire attraverso i suoi acquerelli ciò che i suoi occhi hanno visto e che la sua anima ha conservato negli anni in cui è stato lontano dalla sua terra. Il risultato è una grande forza espressiva che il pittore è capace di rappresentare anche quando protagonisti dei suoi quadri diventano i luoghi italiani che si è trovato a visitare, da Pompei a Napoli, a Roma, fino a Venezia.

Se vi siete persi l’inaugurazione non preoccupatevi: c’è tempo fino al 17 maggio per andare ad assaporare la sapiente armonia dei colori del Maestro Luo. La Galleria Pietrosanti, in via Plauto 30 in Roma, ospiterà l’esposizione fino al 17 maggio, restando aperta dal martedì alla domenica, dalle 10:30 alle 19:30.

Alcuni scatti

Chi è il Maestro Luo

Congyue Luo nasce il 24 settembre 1958 a Wuhu, città dell’est della Cina, a circa 300 chilometri da Shanghai. Si diploma all’Accademia di Arti e Design dell’Hebei ed inizia la sua attività pittorica, prima come designer di decorazioni, poi prediligendo la tecnica ad acquerello. La svolta della sua vita avviene nel 1987 quando arriva in Italia, a Roma, attratto dalle bellezze storiche della Capitale e per approfondire le sue conoscenze artistiche. A tutt’oggi è qui che vive e ormai vanta una lunga attività pittorica: negli anni ha esposto più volte in via Margutta, a Santa Maria Maggiore e sempre nell’Urbe ha preso parte alla Rassegna Nazionale dell’Acquerello. Ha tenuto mostre anche in altre città, tra cui Terracina (LT) e Sassoferrato (AN), ed ottenuto importanti riconoscimenti dall’Accademia Universale Guglielmo Marconi e dal Centro di Cultura Palazzo Braschi.

Il percorso espositivo realizzato nella galleria Pietrosanti comprende 20 quadri con colori sapientemente dosati, armoniosi, equilibrati, in un’immagine dove il tempo sembra essersi quasi fermato, trasmettendo all’osservatore una sensazione di pacata serenità.

 

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*