Maria Teresa Bellucci (Fratelli d’Italia): “Raggi e Zingaretti si dimettano. Rogo TMB Salario disastro annunciato”

Sul TMB Salario non ci va leggera Maria Teresa Bellucci, deputata e capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Affari Sociali. Chiede le teste di Raggi e Zingaretti che “Non hanno mosso un dito” contro quello che lei definisce un “disastro annunciato”

Nella notte di ieri, tra 10 e 11 dicembre, Roma si sveglia ricoperta da una densa coltre di fumo nero. È un grosso incendio scoppiato nel TMB Salario. Subito sono arrivate le Forze dell’Ordine sul posto, ma il disastro non può essere fermato. Chilometri e chilometri di diossina pura nell’aria che tutti i giorni i romani respirano.

È assurdo. Dopo il silenzio dell’Eco X di Pomezia, dopo le continue sollecitazioni dei cittadini di tutta Roma contro i roghi tossici, dopo quanto successo al Parco Archeologico di Centocelle, dopo i rifiuti ospedalieri alle Latomie di Salone, dopo i miasmi di Rocca Cencia. Dopo tutto questo: nulla è stato fatto. E il silenzio assordante rimbomba ancora nella notte scorsa, quando il TMB Salario è andato a fuoco.

“Raggi e Zingaretti si dimettano subito – urla Maria Teresa Bellucci, deputata e capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Affari Sociali – Un danno ambientale incalcolabile per i cittadini romani, da anni schiacciati da roghi tossici e abusivi contro cui Zingaretti o Raggi non hanno ancora mosso un dito. L’incendio del Tmb Salario è un disastro annunciato. Le richieste d’aiuto dei cittadini, le manifestazioni dei comitati di quartiere, le inchieste giornalistiche, gli atti parlamentari presentati da Fratelli d’Italia che ne chiedeva la chiusura immediata: tutte occasioni perse rimaste inascoltate”.

Le ragioni del rogo sono ancora da accertarsi, quindi perché puntare il dito contro Raggi e Zingaretti? Il motivo lo spiega sempre la Bellucci: “Raggi e Zingaretti giocano allo scaricabarile e a rimetterci sono i romani. Nessuno vuole prendersi la responsabilità, ma allora perché si sono candidati a Sindaco di Roma e Presidente della Regione Lazio? Se Raggi e Zingaretti non vogliono responsabilità facciano finalmente una cosa buona per Roma e i romani: si dimettano. Subito”.

Il ragionamento non fa una piega. Raggi e Zingaretti guadagnano al mese più di quanto un operaio guadagna in un anno. Sarà forse che il caso che il magico duo inizi a lavorare?

 

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*