Torre Angela, via Robetta sommersa dai rifiuti. Figliomeni (FDI): “Patrocinio gratuito per querela Comune di Roma”

Il quadrante est di Roma sprofonda ogni giorno di più sotto cumuli di rifiuti. In particolare sono i quartieri di Ponte di Nona, Torre Angela, Colle del Sole, Rocca Cencia e Tor Bella Monaca a soffrire di più la carenza di programmazione della raccolta. Il consigliere capitolino di FdI Figliomeni pronto a patrocinare gratis una causa contro il comune

Torre Angela è sommersa dai rifiuti, ci sono vie impraticabili, scuole circondate, parchi stremati. In via Cristofano Robetta insiste una piccola discarica abusiva, denunciata in molte occasioni dal consigliere del Municipio VI di Fratelli d’Italia Antonio Villino. In ogni consiglio municipale, infatti, Villino non ha mai perso occasione per invitare Giunta e Presidente a farsi carico delle proprie responsabilità e liberare il quartiere dalla spazzatura.

Via Robetta si presenta così, a ridosso del parco Tufili e dei condomini: materassi, sacchi, carrello della spesa attorno alla campana del vetro. È vero: chi abbandona i rifiuti attorno alla campana piuttosto che differenziare correttamente è un incivile. Non lo si mette in dubbio. Ma quindi? Il comune potrà in eterno fare spallucce additando ad altri le colpe? Quali sono i piani di controllo, quali le sanzioni? Al momento non è stato fatto nulla, se non spendere un mucchio di soldi per un nuovo sistema di raccolta che ad oggi non si sa se produrrà i risultati sperati.

Il consigliere capitolino di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni ha approfittato della presenza dell’Assessore all’Ambiente Pinuccia Montanari in commissione Trasparenza per esporle il dramma di via Robetta. Il condominio interessato da questa discarica abusiva ha infatti presentato oltre un mese fa un esposto alla stazione dei Carabinieri per abbandono di rifiuti attorno alla campana.

“Ma la situazione ad oggi non è ancora cambiata – dichiara Figliomeni – Quindi come avvocato sono pronto a patrocinare gratuitamente una denuncia querela perché vi sono problemi di igiene pubblica. Se entro oggi non verrà risolto il problema domattina patrocinerò una causa anche contro il Comune di Roma per tutelare questi cittadini indifesi”.

 

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*