Schegge Mistiche, sabato 20 ottobre a Roma, alla Galleria Pietrosanti

La Galleria d’Arte Pietrosanti a Roma ospita il fotografo Danilo Malatesta con il suo vernissage “Schegge Mistiche”. Un lavoro che unisce moderno e antico in grado di colpire gli strati più profondi della spiritualità occidentale. “Dalla frantumazione del credo all’inviolabilità del simbolo”, inaugurazione sabato 20 ottobre dalle 18:30 alle 22:30 in via Plauto 30

Schegge Mistiche è il titolo del vernissage realizzato dal fotografo e regista Danilo Malatesta, ospitato nella Galleria d’Arte Pietrosanti a Roma, sabato 20 ottobre dalle 18:30 alle 22:30 in via Plauto 30. La particolarità di questa mostra è l’utilizzo dell’ambrotipia, tecnica fotografica nata negli anni ’50 nel diciannovesimo secolo che imprimeva le fotografie su lastre di vetro. Non ebbe una gran fortuna e nel giro dello stesso decennio fu soppiantata dalla tecnica del dagherrotipo. Perché allora tornare all’ambrotipia?

Le fotografie realizzate con questa tecnica da Danilo Malatesta provocano un senso di smarrimento in chi le guarda. Un senso di straniamento, di stupore: il supporto utilizzato, il vetro per l’appunto, risalta il negativo della fotografia, ribaltando la realtà visiva. Una realtà contraria alla società moderna, fatta di immagini nitide e piene di colori, pronte a raccontare i dettagli della propria vita da spiattellare su Instagram, Facebook e i social network.

Il soggetto è la Passione di Gesù sulla croce. Nelle lastre, 50×60 centimetri, l’artista propone i particolari della crocifissione del Cristo. Le lastre, ultimate con l’ambrotipia, sono distrutte con un colpo di martello e fatte schegge, dando vita alla mostra stessa: nasce così Schegge Mistiche. Superate le prime schegge il vernissage conduce gli ospiti, attraverso una imponente installazione, alla sindone.

A proposito dell’esperienza, la dottoressa Silvia Mattina, curatrice del vernissage, scrive: “La decomposizione della modernità è così ricostruita nella testimonianza del passaggio del corpo su quel sacro lenzuolo. L’installazione della Sacra Sindone in ambrotipia non è la vera costruzione ma l’inizio di un percorso contemplativo e meditativo sul senso della religiosità oggi, lasciandoci con nuovi e impellenti interrogativi”.

Una mostra da non perdere, nel cuore di Roma. In via Plauto 30, la Galleria d’Arte Pietrosanti nasce a giugno 2017, proponendo opere di tutto il ‘900 di artisti storicizzati come Monachesi, Vespignani o Greco, senza tralasciare la pop italiana.

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *