Abolire numero chiuso per Medicina: così il ministro della Salute copia proposta di Meloni

Questa mattina è intervenuto il Ministro della Salute Giulia Grillo proponendo di abolire il test d’ingresso per Medicina. L’idea è di ispirarsi al modello francese: “Non c’è numero chiuso all’inizio, selezione molto serrata per chi è in grado di andare avanti”. Ovvero la proposta che da circa 4 anni stanno portando avanti Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia

Abolire il test d’ingresso per la facoltà di Medicina sarebbe un risultato epocale. Se studiare è un diritto è giusto allora che non ci siano preclusioni iniziali, quanto piuttosto che ci sia una selezione durante il percorso formativo. Questa mattina il Ministro della Salute Giulia Grillo non ha avuto alcuna vergogna ad avanzare una proposta della Meloni, spacciandola per sua: abolire il test d’ingresso per Medicina.

“Ci si potrebbe ispirare al modello francese – ha dichiarato il Ministro in un’intervista al Messaggero – Dove non c’è il numero chiuso all’inizio, con libero accesso al primo anno, e poi una selezione molto serrata per verificare chi è in grado di andare avanti. Ci sono pro e contro ma è meglio del sistema attuale”. Una bella faccia tosta, visto che, prendendo un’intervista casuale della Meloni sul tema: “togliere i test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso e provare a spostare il numero chiuso dal primo al secondo anno”, in un’intervista al Secolo Trentino del gennaio scorso.

Anche il Messaggero non si rivela intellettualmente onesto, visto che titola “Rivoluzione Grillo” parlando dell’abolizione del numero chiuso. Certo è che ieri la Meloni, durante il suo intervento conclusivo per Atreju, l’annuale festa di Fratelli d’Italia, lo aveva detto: “Il Movimento Cinque Stelle non ha idee. Copia quelle degli altri e le spaccia per sue”.

Ed è esattamente quello che è successo.

 

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *