Salvini sui migranti : L’Europa non mantiene gli accordi sull’accoglienza

Salvini: Più garanzie da Bruxelles

Il leader della Lega è contro l’europa e contro tutti i paesi che continuano a sorvolare sul caso migranti.

 

Ad esempio, dei 450 migranti sbarcati a Pozzallo a luglio, solo in 47 sono partiti poi per la Francia, come da accordi, mentre gli altri rimangono in Italia nonostante l’ok da parte di altri paesi all’accoglienza. Su tale questione si gioca anche il destino della nave Diciotti e dei suoi migranti a bordo. Se l’europa e i vari stati daranno risposte il ministero degli Interni darà il via libera allo sbarco. In caso contrario inizierà un braccio di ferro dagli esiti sconosciuti.

 A Catania, nel frattempo la nave Diciotti arriva nel porto: nessuno sbarco per i 177 migranti.

A terra forti proteste contro Matteo Salvini.

 

La nave Diciotti ha attraccato al molo Levante del porto di Catania, non per uno sbarco imminente dei 177 migranti ma bensì per uno scalo tecnico. Per un rifornimento di acqua, viveri e carburante.

Nel frattempo Il ministro dell’Interno Salvini ancora ieri sera, dopo che Toninelli ha autorizzato l’ingresso nel porto di Catania della nave, ha ribadito che non intende rivalutare la sua decisione e non far scendere nessuno dei 177 migranti. Se l’Europa non aderisce alla richiesta di suddivisione nei diversi paesi membri avanzata domenica dal ministro degli Esteri Moavero Milanesi i migranti, sottolinea Salvini non scenderanno in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *