La Camera approva il taglio dei vitalizi, Di Maio gioisce

Il provvedimento che ricalcola il privilegio sulla base del metodo contributivo prevede un risparmio di 40 milioni. Luigi Di Maio nel frattempo esulta, considerando questo taglio una tappa «storica».

 

Luigi Di Maio dichiara sui social: 

” Oggi è un giorno importantissimo per tutti i cittadini di questo Paese e, lasciatemelo dire con un po’ di orgoglio, anche per il MoVimento 5 Stelle. È un giorno di festa: finalmente vengono aboliti i vitalizi! Bye bye vitalizi!

Invito tutti a fare una cosa semplice: postate sui social un video o una foto dove fate “ciao ciao” con la mano per salutare il privilegio che se ne va usando l’hashtag #ByeByeVitalizi. Prendiamoci questa piccola rivincita. La prima di tante che ci aspettano” .

Anche il presidente della Camera Fico, artefice della delibera, ha espresso il suo compiacimento : 

” I vitalizi sono definitivamente superati. Quello che era un trattamento privilegiato, figlio di una stagione politica che il Paese ha deciso di lasciarsi alle spalle, è tramontato.

L’Ufficio di Presidenza della Camera dei deputati ha dato il via libera poco fa alla proposta che ho presentato per il ricalcolo degli assegni riconosciuti agli ex parlamentari.

È una giornata importante perché con l’approvazione di questo provvedimento poniamo fine a una disparità che finora si era registrata tra i cittadini e i propri rappresentanti, uno squilibrio sociale che era necessario eliminare.

Penso che sia attraverso scelte come questa che si ricuce il rapporto di fiducia tra Istituzioni e cittadini, un rapporto che negli anni è andato logorandosi e che va invece rinsaldato perché così si rinsalda anche una comunità.

Con questa delibera realizziamo anche un taglio ai costi della politica. Avremo infatti un risparmio di risorse pubbliche di oltre 40 milioni di euro all’anno.
Abbiamo lavorato in modo costante e meticoloso per raggiungere questo risultato, collaborando anche con istituti come l’Inps e l’Istat per mettere a punto il ricalcolo con il sistema contributivo.
Questo è un primo passo: il lavoro sul taglio dei costi è appena iniziato.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *