Salvini denunciato per istigazione all’odio razziale. Parola di Roberto Speranza

La sinistra in tilt non sa più cosa fare. Roberto Speranza, coordinatore di Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista, decide di denunciare Salvini in base alla legge Mancino

Salvini denunciato perché vuole censire i rom presenti in Italia. Ovvero denunciato per l’intenzione di voler fare il lavoro di Ministro dell’Interno. “Salvini insiste anche oggi col censimento dei Rom – scrive su Twitter Roberto Speranza – Per me non bastano più le parole. Per questo ho deciso di denunciarlo per istigazione all’odio razziale ai sensi della legge Mancino 654/75. #orabasta”.

Quello che dice Speranza è quanto dice la sinistra in genere: rom censiti? Razzismo. Ma razzismo di cosa? Chiunque è censito: anagrafe, tessera sanitaria, abbonamento telefonico, sim. Per qualsiasi cosa occorre registrare i propri dati. Siamo tutti censiti. Tutti meno che i rom e i sinti. Paradossalmente è meno razzista chiedere il censimento dei rom che dire di non volerne sentire. C’è chi può farlo notare a Speranza?

La sinistra è partita: accostamenti di Salvini a Hitler, della Lega al nazismo. A sinistra hanno finito le idee per tornare insieme e riesumano i vecchi temi del Pci. Mai sentita però una parola a difesa degli operai o dei pensionati. Dalla sinistra si sentono solo le stesse due parole: “razzista” e “fascista”. Ora basta.

Roberto Speranza, #orabasta lo diciamo noi. Basta con il razzismo e il fascismo che voi kompagni vedete ovunque. A Milano lo propose Pisapia. Anche lui sarà un fascista razzista.

 

La Redazione

One Reply to “Salvini denunciato per istigazione all’odio razziale. Parola di Roberto Speranza”

  1. Tempo fa, in una occasione, ho dovuto presentare il mio codice fiscale. Eravate al governo voi. Che devo fare sig Speranza, vi denuncio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*