Accordo di Governo PD-Cinque Stelle: togliere tv e giornali a Berlusconi

È una ossessione quella che accomuna il Movimento Cinque Stelle e il Pd: il suo nome è Silvio Berlusconi. Nel programma di Governo che il partito di Di Maio vuole far firmare al Pd c’è l’idea di togliere tv e giornali a Silvio Berlusconi

Ancora nessun accordo per la formazione di un Governo Cinque Stelle e Pd, ma una certezza c’è: entrambi odiano Berlusconi. È proprio Di Maio a spiegare questo punto:
“Chissà perché da qualche giorno le tv e i giornali di Berlusconi stanno seminando delle velate minacce contro Matteo Salvini, nel caso di un eventuale accordo di governo con il M5s – spiega Di Maio parlando dopo il giro di consultazioni – Credo che in questo Paese serva allora una nuova legge contro il conflitto d’interessi, nessun politico può avere mezzi di informazione a propria disposizione”.

Un affondo contro Berlusconi che sicuramente farà piacere al Partito Democratico, oggetto tuttavia di critiche pesanti negli ultimi anni da parte dei Cinque Stelle. Giggino e grillini rischiano infatti di ritrovarsi al Governo insieme a chi fino a un paio di mesi fa erano definiti “la rovina d’Italia”, per citare il neo eletto Presidente della Camera Roberto Fico. Così Di Maio spiega alla stampa che “Dobbiamo abbandonare il vocabolario della prima e seconda Repubblica, qui non ci sono forze politiche che fanno alleanze ma i cittadini che fanno un passo avanti”. E sottolinea cneh lo sforzo per “Mettere a punto un buon contratto di governo al rialzo e non al ribasso. Ai cittadini interessa avere un reddito di cittadinanza che li porti sopra alla soglia di povertà o che due forze politiche litighino per l’eternità?”

L’alternativa, comunque, è il voto.

 

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *