Arte e letteratura. Quadri e poesie. Sculture e prosa. Un felice connubio creato dalla Tornatora Art Gallery di Roma per la mostra-concorso Quadri in rima. Così dopo il successo delle prime tre edizioni torna nella galleria dell’Eur l’esposizione che sfida gli artisti a cimentarsi su due fronti: la realizzazione di una tela o di una scultura e contemporaneamente l’abbinamento ad esse di un testo, in versi o in prosa, a propria firma o a firma di un autore famoso.

Hanno accettato la sfida 9 artisti che resteranno in mostra nell’elegante spazio espositivo di via del Serafico 108 fino al prossimo 16 aprile 2018.

Il 15 marzo, durante il vernissage, come ogni concorso che si rispetti, da parte della giuria interna del gruppo imprenditoriale Tornatora è stato decretato un vincitore: si tratta dell’eclettico artista Rosario Marra, che firma sia la scultura vincitrice che un testo ad essa ispirata dal titolo Il libro mai scritto, letto magistralmente dall’attore e pianista Daniel De Rossi.

Al piano Daniel De Rossi

Al piano Daniel De Rossi

Il percorso espositivo, curato da Anna Astrella Maria Grazia Londrino, è organizzato nei duecento metri quadri della galleria in maniera tale da esaltare le opere dei partecipanti alla mostra arrivati anche dall’estero. Il riferimento è alla pittrice tedesca Corinna Brandl e all’artista francese Michèle Padoy presenti con tele dalle grandi dimensioni.

A dare il benvenuto ai visitatori le tre opere dai delicati colori pastello di Laura Vitali, si prosegue con il quadro omaggio a Monet di Mario Bottiglieri, poi ancora con il lavoro in legno di Renzo Sbolci, la marina di Mariella Crescenzi. Chiudono il percorso espositivo la pittrice Lucia D’Aleo e il paesaggista Luciano Zanelli.

La mostra, a ingresso libero, è aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.

(Fonte: RomartGallery)