Torre Angela, via Laerte chiusa per allagamento

A Torre Angela viene chiusa via Laerte, dorsale che collega il versante di Torrenova alla Casilina, per allagamenti. Tre ore di pioggia hanno bloccato Roma, traffico in tilt. Ma la Giunta Raggi cosa ha fatto per prevenire? Nulla.

Uno scenario che sembra del terzo mondo. In via Laerte passava in tempi più antichi una marrana, trasformata dall’uomo che nel tempo ne ha fatto una via di transito. Ai lati insistono ormai da anni accampamenti abusivi e discariche. Famosissima, purtroppo, quella che periodicamente si forma davanti all’ex centro commerciale Dima, chiuso dopo pochi mesi di attività.

Due volanti della Polizia Locale di Roma Capitale è così impegnata a chiudere la circolazione in entrambi i sensi di marcia. L’acqua arriva infatti fino all’altezza dei cofani delle automobili, per cui risulta impossibile il transito e pericoloso il tentativo. Fino a quando la cittadinanza dovrà subire in silenzio il risultato dell’incuria amministrativa? È evidente infatti che quanto propagandato dalla giunta Raggi sia falso, almeno per quel che concerne Torre Angela. Non può esserci stata la corretta manutenzione, visto l’allagamento che ha provocato. I chiusini e i tombini sono ostruiti e hanno fatto da tappo all’acqua, che non potendo defluire è andata ad accumularsi là dove esisteva la marrana degli anni ’70.

Nel 2014 era colpa del sindaco (sotto)Marino. Oggi? Mai silenzio fu più assordante. Chi si flagellava la schiena per le condizioni di degrado di questa città e in particolare della periferia est di Roma, oggi tace. Consoliamoci con questo bel tramonto e quella linea gialla che delimita la strada che può essere percorsa da quella che non può essere percorsa. Con la speranza, un giorno, di tornare a essere una città e una nazione normali.

 

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *