Nuovo voto, III e VIII Municipio tornano alle urne il 3 giugno

Probabile data il 3 giugno, possibile l’accorpamento con il referendum Atac

Si vota al III e VIII Municipio dopo la caduta delle due giunte grilline. Tra il 15 aprile e il 15 giugno si tornerà dunque al voto per decisione del prefetto Paola Basilone. La data più papabile nell’arco temporale indicato è senz’altro quella del 3 giugno.

Garbatella e Montesacro saranno quindi un ulteriore test per le compagini politiche, soprattutto per il Movimento Cinque Stelle. Il Municipio VIII è stato il primo a crollare, il cui presidente Andrea Pace aveva abbandonato il M5S in nome di Fratelli d’Italia. È di febbraio invece la sfiducia all’ex presidente del III Municipio Capoccioni.

Alla notizia, riportata per prima da Repubblica, il Pd esulta “Era ora!”, sottolineando che “I cittadini dell’ottavo municipio potranno eleggere il loro Presidente e dimenticare i disastri dei grillini”. È evidente che il M5S dovrà riorganizzarsi in tempi molto rapidi per non avere ripercussioni a livello nazionale. Ad approfittarne anche Fratelli d’Italia, in particolare Andrea De Priamo, vicepresidente dell’Assemblea Capitolina, che a Garbatella ha il suo quartier generale: “Da Fratelli d’Italia un plauso convinto a questa scelta”, auspicando però una data diversa dal 3 giugno, “Visto che la giornata elettiva cadrebbe troppo a ridosso del ponte del 2 giugno”.

Il 3 giugno si vota dunque al III e VIII Municipio, mentre in tutta Roma si deciderà il futuro di Atac. È stato infatti indetto proprio per il 3 giugno il referendum consultivo promosso dai Radicali Italiani.

 

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *