Rocca Cencia, addio chiusura. La maggioranza vince il tapiro d’oro del QRE

A settembre 2016 questo consiglio votò la chiusura di Rocca Cencia, ponendo la sua fine entro il 2019. Ora che il termine si avvicina il Movimento Cinque Stelle tenta di correre ai ripari ma si fa un autogol. Con tanto di tapiro d’oro

Fabio Mercanti – QRE – con il “tapiro d’oro”

Nel consiglio straordinario del 25 ottobre chiesto dalla maggioranza grillina si è capita solo una cosa: Rocca Cencia non chiuderà. Grandi assenti della giornata sono Pinuccia Montanari (Assessore Ambiente Roma Capitale) e Massimiliano Valeriani (Assessore Ambiente Regione Lazio). Fabrizio Tassi, presidente della Commissione Ambiente del Municipio VI, legge goffamente le motivazioni del consiglio, senza mai alzare la testa e rosso in volto.

“Avanzare richiesta formale di partecipazione ai tavoli” è la proposta all’ordine del giorno. La maggioranza municipale si è forse resa conto di essere stata abbandonata e scaricata dai politici comunali? La richiesta con la coda tra le gambe di poter partecipare è vergognosa. Esplode di rabbia Ernesto Moroni, presidente di Azione Frontale, contro l’Assessore Ziantoni mentre giustificava l’assenza dell’Assessore all’Ambiente di Roma Montanari. “Stiamo parlando di Rocca Cencia e mancano i vostri? Ma di cosa stiamo parlando? È una presa in giro per i cittadini. Basta. Siete tutti uguali. Quando salite su quella poltrona siete tutti uguali”.

E tutti i torti Moroni non li ha. Era il settembre 2016 quando il Municipio votò per la chiusura di Rocca Cencia entro il 2019. Oggi ecco la sorpresa. Dario Nanni, coordinatore Roma e provincia di Italia in Comune, chiede “Perché dovrebbe chiudere Rocca Cencia se il Comune di Roma ha fatto un bando di milioni di euro per le trasferenze dei rifiuti lì trattati”. Fabio Mercanti (QRE – Quartieri Riuniti in Evoluzione) mentre consegna il tapiro d’oro accusa: “La Regione Lazio ha fatto ricorso contro i cittadini che avevano vinto la battaglia della Valutazione di Impatto Ambientale di Rocca Cencia”. Chiudere Rocca Cencia? Non se ne parla.

Riccardo Fabi – Associazione Cittadinanza Servizi Cultura Colle del Sole

Riccardo Fabi, dell’Associazione Cittadinanza Servizi e Cultura Colle del Sole, invita il Presidente del Municipio Romanella a tornare in sé: “Voi siete stati eletti anche per la questione di Rocca Cencia. Presidente, mi rivolgo a lei: si metta davanti ai cittadini e andiamo tutti insieme a chiedere la chiusura di Rocca Cencia”. Un appello caduto nel vuoto. Sono lontani i tempi del furgone sul quale erano saliti la Raggi, la Taverna, da cui si urlava la chiusura dell’impiantistica Ama a Rocca Cencia.

Le opposizioni rivendicano la volontà di chiudere entro il 2019 e di non fare passi indietro

“Non capisco il senso di questo consiglio – dichiara Nicola Franco, capogruppo di Fratelli d’Italia – Avevamo già votato a settembre 2016 la chiusura di Rocca Cencia. Non vorrei che questa sia una paraculata”. E l’odore di paraculata c’è. “Parlate sempre e solo di superamento – conclude Franco – che vuol dire tutto e non vuol dire niente. Noi aspettiamo il 31 dicembre 2019, non accettiamo questo ordine del giorno e abbandoneremo l’aula”. Sempre di Fratelli d’Italia Massimo Fonti spiega alla maggioranza che “È stata già votata la volontà di chiudere Rocca Cencia. Il governo del cambiamento ha deciso di intervenire con il Ministro Costa che ha chiesto alla Raggi di indicare dei siti alternativi. Perché la realtà è che non avete trovato nessuna soluzione alla chiusura di Rocca Cencia”. Mentre Antonio Villino chiede chiarezza: “Nel vostro Ordine del Giorno c’è scritto ‘Richiesta formale di partecipazione’… Ma volete chiudere Rocca Cencia sì o no? Ancora aspettiamo i tavoli?”

Anche Fabrizio Compagnone, capogruppo del Partito Democratico, critica la scelta governativa, e lo fa piccatamente. Legge una dichiarazione di qualche anno fa: “Sono passati due anni dall’inizio della consiliatura e non abbiamo ancora le isole ecologiche, c’è un enorme spreco di risorse per ripulire le discariche abbandonate e non c’è la videosorveglianza chiesta dai cittadini”. La cosa bella? È che questa era la dichiarazione del consigliere Tranchina, oggi consigliere in Campidoglio Cinque Stelle, nel 2015. Sembra scritta ieri. “Se non siete stati in grado di fare le isole ecologiche per tempo come pensate di chiudere Rocca Cencia?” conclude Compagnone.

Valter Mastrangeli, Lista Marchini, ripropone la sua idea: se il Municipio VI ha Rocca Cencia e i suoi miasmi allora si faccia in modo che il Municipio sia il primo a essere pulito. “Se non si può fare allora che ciascun municipio abbia la sua discarica”. Una proposta sensata che però la maggioranza ha voluto ignorare per proseguire sul suo ordine del giorno: tavoli tecnici, partecipazione.

E Rocca Cencia è là, a riveder le stelle. E viene in mente quella canzone di Rino Gaetano, “Ma il cielo è sempre più blu”.

Roma, Municipio VI – Consiglio Straordinario Rocca Cencia

🔴Municipio VI – Consiglio Straordinario su Rocca Cencia🔴A settembre 2016 questo consiglio votò la chiusura di Rocca Cencia, ponendo la sua fine entro il 2019. Ora che il termine si avvicina il Movimento Cinque Stelle tenta di correre ai ripari ma si fa un autogol. Con tanto di tapiro d'oro.Assenti: Pinuccia Montanari (Assessore Ambiente Roma Capitale) e Massimiliano Valeriani (Assessore Ambiente Regione Lazio).☑Compagnone (PD) legge una dichiarazione di Tranchina (M5S) che sotto Marino e Scipioni chiedeva la chiusura immediata di Rocca Cencia.☑Nanni (Italia in Comune) si chiede come sia possibile una prossima chiusura di Rocca Cencia se il Comune di Roma ha appena fatto un bando per le trasferenze dei rifiuti lì trattati.☑Mastrangeli (Lista Marchini) propone che il Municipio VI, visto che vive i disagi di Rocca Cencia, abbia almeno la priorità nella raccolta rifiuti. Non che abbia sia la discarica che le strade invase dai rifiuti. ☑Franco (Fratelli d'Italia) decide di abbandonare l'aula con il suo gruppo perché questo consiglio è una "paraculata", un modo del Movimento Cinque Stelle per salvare la faccia ora che si avvicina il termine ultimo del 2019.

Pubblicato da La Postilla su Giovedì 25 ottobre 2018

La Redazione

One Reply to “Rocca Cencia, addio chiusura. La maggioranza vince il tapiro d’oro del QRE”

  1. Come sempre i politici beffano i cittadini con bei discorsi per avere nomine, poi quando devono aggire per tutelarlo non fanno un bel niente, ci sono in ballo poste molto alte nelle sedi del potere.
    Sono tutti uguali, M5S non sono loro che vivono vicino all’immondizia ma della povera gente che chiede un minimo di giustizia, mio padre, mio zio alcuni conoscenti amici sono deceduti di un cancro sicuramente per l’inquinamento che vi è in quel comune dove ho vissuto per circa 13 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*