PD in piazza a Roma contro il governo. “Ci vogliono rovinare il futuro”

Domani a Roma il Partito Democratico manifesterà contro il governo giallo-verde. Per il segretario Maurizio Martina la manovra finanziaria è “Pericolosa perché carica sulle spalle dei giovani 100 miliardi di debito”. Ma dove erano questi manifestanti quando, per salvare le banche, si caricavano sulle spalle dei giovani altrettanti miliardi di debito?

Il PD domani sarà in piazza del Popolo, a Roma, per manifestare contro il governo e la sua manovra finanziaria. Nel mirino c’è soprattutto il Movimento Cinque Stelle, che con il reddito di cittadinanza raggiunge un obiettivo storico. Maurizio Martina, segretario del Partito Democratico, commenta la manovra come “pericolosa”, perché andrebbe a caricare sulle spalle dei giovani “100 miliardi di debiti”. Ogni governo da 40 anni a questa parte ci sta caricando di debiti. Qual è la novità?

Anzi, dov’erano questi manifestanti quando il PD svendeva l’Italia ai banchieri e ai finanzieri? Dov’era mentre i risparmiatori di Antonveneta, di Etruria, vedevano sparire i loro soldi? Dov’era quando firmava il Decreto Salvabanche? Già, era là a firmare. A consegnare l’Italia e gli italiani agli speculatori.

Questa manovra non è perfetta. Ma se la critica arriva dal PD allora non si può che difenderla. Il PD sotto varie forme ha governato l’Italia da decenni, altro che i 9 anni di governo Berlusconi. E ora Martina vuole porsi come alternativa? Ma alternativa a cosa?

Domani a piazza del Popolo ci sarà anche Renzi, proprio lui. Renzi che aveva accettato l’accoglienza senza limiti, di trasformare l’Italia nel più grande campo profughi del mondo in cambio di denaro. Quegli 80 euro al mese ci sono costati una catastrofe sociale. E dovremmo forse rimpiangere Renzi?

 

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*